28/07/2017

Spizzichi di storia – Per le ferie dei cooperatori

Nel quarto appuntamento con “Spizzichi di storia” condividiamo un articolo de “L’Italia Cooperativa” del 26 luglio 1950: “Per le ferie dei cooperatori. L’iniziativa dell’unione di Parma”.
In nostri precedenti numeri abbiamo richiamato l’attenzione dei nostri lettori sulle iniziative prese da numerose Unioni Provinciali della C.C.I., per organizzare, con modica spesa, delle colonie per cooperatori.
Diamo oggi notizia della colonia allestita dall’Unione Provinciale delle di Parma a Steinach, in Austria, a 20 km dal Brennero.
Con la modica spesa lire mille giornaliere, i cooperatori potranno godersi le bellezze incomparabili di un magnifico soggiorno nei periodi che vanno dal 30 luglio al 13 agosto al 27 agosto, ovvero dal 27 agosto al 10 settembre, il prezzo della retta giornaliera sarà di lire 950.
L’Unione di Parma, nel ricordare che per le camere ad un letto è stabilito un sovraprezzo di lire 50 e che la inclusione del passaporto (viene consigliato il passaporto individuale) comporta il versamento della quota di lire 300 a persona, informa che il costo del viaggio di andata e ritorno in pullman da Parma a Steinach è di lire 3500.
Per il vitto l’Unione parmense, ha provveduto ad assicurare che la cucina fosse all’italiana ed infatti, oltre alla colazione mattutina composta di caffè e latte, cacao oppure thé, burro e marmellata, per il pranzo non mancasse la pasta asciutta o risotto, una bistecca con due contorni, della frutta o, in sostituzione, del buon formaggio, mentre a cena, ad una buona zuppa o minestra, a della carne o uova o piatto freddo con contorno, facesse seguito anche un buon dolce a chiusura dei buoni menù della giornata.
 
Spizzichi di storia si interromperà per il mese di agosto: il prossimo appuntamento sarà il 25/08.